Il Piano Firenze Digitale 2016 - 2018

Il Piano Triennale “Firenze Digitale” - uno dei risultati più strutturati e di medio termine di Firenze Digitale - rappresenta la volontà di costruire nell’area fiorentina una prima esperienza di lavoro congiunto tra Regione Toscana, Comune di Firenze, Camera di Commercio, Confservizi Cispel Toscana e Aziende partecipate del Comune di Firenze, per mettere a sistema le risorse esistenti (dati, strumenti, strategie) e realizzare azioni che portino alla promozione di servizi digitali innovativi.
L’obiettivo è quello di migliorare la qualità dei servizi offerti e strutturarne di nuovi per migliorare la qualità della vita dei cittadini, dando al contempo benefici ad ognuno dei soggetti coinvolti, in una logica win-win .

Sviluppo del progetto:
Il Piano Firenze Digitale nasce a seguito della ricerca “Smart City & Utilies”, realizzata nel 2013 da Confservizi Cispel Toscana all’interno delle Aziende Partecipate di servizio pubblico dell’area fiorentina (Quadrifoglio ,Publiacqua ,Firenze Parcheggi , SAS , Toscana Energia , ATAF, Silfi , Casa Spa ,Mukki, Mercafir, Linea Comune, Farmacie Fiorentine AFAM).
L’obiettivo della ricerca era capire se esistessero nelle Aziende progetti innovativi o particolari aspetti di innovazione tecnologica, gestionale, di processo, in una logica di Smart City.
Il risultato è stata molto positivo: grazie alle  monografie realizzate, una dedicata ad ogni Azienda, è stato possibile offrire una panoramica completa dei progetti smart delle Utilities, sintetizzati nel video “Firenze è già Smart”. (https://www.youtube.com/watch?v=-nOGq6VGHSo)
Inotre dalla ricerca è emerso che esiste un patrimonio importante di risorse gestite dalle Utilities, sia materiali (videocamere, totem di pagamento, corpi illuminanti, pannelli messaggio variabile, fontanelli ecc.) che immateriali (dati ed informazioni, sistemi informativi territoriali, strumenti di comunicazione e sensibilizzazione ecc.) che possono essere messe a sistema per migliorare i servizi offerti.
Nel 2015, grazie a questa conoscenza, sono stati organizzati degli incontri tra i referenti 
ICT delle singole Utilities e quelli della Direzione Sistemi Informativi del Comune Firenze che ha portato ad una mappatura dettagliata degli asset scambiabili ed alla realizzazione di schede progetto tra le varie Aziende ed il Comune e, successivamente, anche con la Regione Toscana e la Camera di Commercio di Firenze.
Si giunge così, nel 2016, alla firma del Protocollo “Piano Firenze Digitale 2016-18” che si articola su un Piano triennale d’indirizzo e su singoli Piani d’azione annuali.
A loro volta, le azioni pianificate si riferiscono agli 8 obiettivi principali del Piano, riportati nell’immagine a seguito.