Un incontro interculturale: a Firenze gli studenti della Tongji University di Shanghai

studenti in visita da shangai a Firenze

Il 24 luglio 2019, in occasione della visita di studenti e docenti della Tongji University di Shanghai, i referenti del Piano Firenze Digitale hanno preparato una specifica lezione in inglese relativa a soluzioni e attività innovative portate avanti a Firenze, a partire da come la città gestisce i dati ed eroga i servizi digitali cittadini. I giovani studiosi sono stati in seguito accompagnati in visita alla sala operativa di SILFI, realizzando nel frattempo un breve “smart tour” per le vie cittadine, grazie al quale è stato possibile mostrare loro dal vivo le soluzioni tecnologiche più innovative.

Terminato il tour e raggiunta la sede della “control room” di SILFI gli studenti hanno potuto vedere da vicino e “toccare con mano” come vengono organizzati e gestiti i servizi smart e innovativi a Firenze, dall’illuminazione pubblica alla mobilità intelligente. SILFI, dopo la recente fusione con Linea Comune, è diventata uno dei più importanti “poli smart” d’Italia, con un sistema unico di gestione integrata dei settori di illuminazione pubblica, mobilità intelligente, efficientamento energetico, comunicazione, innovazione, trasformazione digitale, servizi on line al cittadino e supervisione del traffico veicolare.

Alla visita erano presenti Sara Naldoni, Project Manager Florence Digital Plan ed organizzatrice della lezione illustrativa, Gianluca Vannuccini, responsabile del progetto per il Comune di Firenze, il direttore generale e il direttore tecnico di SILFI Manuela Gniuli e Antonio Pasqua.

Gli studenti dell’università cinese che hanno preso parte alla visita stanno partecipando alla Summer School Tongji 2019, organizzata dal Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, che nell’ambito di un accordo di scambio scientifico con la Tongji University, ha fornito così la possibilità ad un certo numero di giovani di approfondire il “caso studio Firenze” e di confrontarlo con la loro realtà.